Image

50% di sconto immediato grazie agli incentivi fiscali previsti dal Bonus Casa. Scegli i prodotti che preferisci tra Pavimenti e Rivestimenti, paghi solo la metà!
90% di sconto grazie agli incentivi fiscali previsti dal Bonus Facciate.
Come funziona l'offerta?

Scegli liberamente i prodotti ed i materiali che preferisci senza vincoli
Paghi il 50% del prezzo finale invece di aspettare 10 anni per recuperare le detrazioni fiscali
Pratica e adempimenti burocratici inclusi nel prezzo
L'offerta è riservata ai clienti privati che ristrutturano un immobile

Sei interessato?

Lascia i tuoi dati per fissare un appuntamento presso il nostro ShowRoom. Un nostro incaricato ti contatterà per conferma.

* campi obbligatori
Desidero ricevere:

1

Prenotare un appuntamento presso il nostro ShowRoom.

2

Essere in possesso di uno di questi due titoli abilitativi edilizi: SCIA o CILA.

3

Avere i dati catastali dell'immobile: foglio, particella, subalterno.

4

Presentare documento di Riconoscimento e Tessera Sanitaria.

Domande frequenti

Quali prodotti e materiali possono beneficiare dello sconto in fattura?

Pavimenti, Rivestimenti, Sanitari, Docce, Rubinetteria, Miscelatori, Porte e Finestre

Quali prodotti non beneficiano dello sconto in fattura?

Lo sconto in fattura NON è applicabile su arredamento, cucine, materiali per esterno (es. pavimentazioni per giardino o piscina). In questo caso il Cliente potrà usufruire delle altre detrazioni come il “Bonus Mobili” per l’arredamento e il “Bonus Verde” per i giardini. Per le porte da interno, il bonus è applicabile esclusivamente se l’acquisto è collegato a lavori di manutenzione straordinaria o ristrutturazione, non è ammesso l’acquisto di porte per la sola sostituzione.
Per gli infissi è possibile accedere alla detrazione anche senza ristrutturazione.

Cosa sono CILA e SCIA?

La CILA (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata) è utilizzata per gli interventi nei quali non occorrono SCIA o Permesso di costruire oltre che per i lavori non inerenti ad attività di edilizia libera (piccoli lavori).
La CILA deve essere presentata al Comune per la realizzazione di:

  • Manutenzione straordinaria che non causi la modifica strutturale dell’immobile.
  • Ristrutturazione lieve che non influisca sulle parti strutturali dell’immobile.

La SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) deve essere presentata per la realizzazione di:

  • Manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo che interessano le parti strutturali dell’edificio.
  • Ristrutturazione Edilizia “semplice” (non assoggettata al regime di cui all’art.10, comma 1, lettera c: TUE).